Il PD Latisana restituisce le tessere!

In seguito alla sospensione tecnica del Punto nascita di Latisana il direttivo del circolo Pd di Latisana – Ronchis e i consiglieri della lista Centro sinistra per Latisana – iscritti al PD – restituiscono le tessere di partito con il conseguente azzeramento del circolo Pd di Latisana-Ronchis e di conseguenza l’assenza di una lista Pd alle prossime elezioni comunali.

pd-carta

Noi tutti crediamo che la sospensione tecnica dell’attività del punto nascita di Latisana sia solo l’anticipazione di una decisione politica ormai scontata che non tiene conto della rilevanza strategica di Latisana nel contesto regionale. Un’ottima politica sanitaria deve prevedere l’accesso delle gravidanze a rischio presso i punti “hub” centrali al territorio (Udine, Trieste, Pordenone) e il rinforzo dei Punti nascita e della Pediatria periferici, che possono trovarsi ad affrontare situazioni impreviste senza avere il tempo necessario per trasferire la partoriente e accudire in modo adeguato famiglie e bambini.

Dobbiamo essere coerenti con quello che da anni stiamo sostenendo e quindi non possiamo fare altro che esprimere nel modo più forte che possiamo la presa di distanza da una scelta che non capiamo e non condividiamo. Continueremo a fare le nostre battaglie, a sostenere le nostre idee e i nostri valori riformisti mettendo sempre al primo posto il nostro territorio.

Proprio perché amiamo Latisana e l’ideale che per cui abbiamo militato nel Pd, troviamo il coraggio di fare questo difficile e sofferto passo. Abbiamo deciso di lasciare quella che fino a ieri abbiamo sentito come casa nostra. Usciamo da quella casa che nel nostro piccolo abbiamo contribuito a costruire e che pensiamo di aver ben rappresentato a livello locale, incarnando le idee di rinnovamento e di riformismo del progetto originario del Pd.

In cuor nostro speriamo che a livello regionale qualcosa cambi. Continueremo a chiedere il potenziamento dell’Ospedale, in particolare la garanzia di un servizio di Pediatria h24. Speriamo, con ciò e con altri temi, che si torni a valutare e rappresentare con attenzione le istanze di tutti i territori. Solo in quel momento prenderemo in considerazione l’ipotesi di tornare in quella che oggi non sentiamo più come casa nostra.

Continueremo a fare le nostre battaglie, a sostenere le nostre idee e i nostri valori riformisti mettendo al primo posto il nostro territorio. Alle prossime elezioni amministrative il nostro impegno sarà comunque più forte che mai, per rappresentare le idee e le proposte che abbiamo sempre sostenuto come area riformista, sia nelle attività locali sia in consiglio comunale come forza politica e civica forte e coerente nel suo percorso di rinnovamento realizzato concretamente negli ultimi anni.

Pubblicato in Blog